Venerdi 23 Giugno 2017
Incubazione di Imprese  |  Cluster Tecnologici  |  Data Center  |  Progetto Turismo  |  Progetto Energia  |  Centro Tecnologico del Legno



Se desideri essere sempre informato, iscriviti alla newsletter

Clicca qui per iscriverti »

Chi siamo

Il Polo Tecnologico della Valtellina


La Società Cooperativa del Polo dell'Innovazione della Valtellina è stata costituita il 15 Dicembre 2006.

L'idea di realizzare in Valtellina un polo tecnologico o parco dell'innovazione origina da una prolungata riflessione da parte di istituzioni pubbliche e private ed eminenti studiosi sulle prospettive di sviluppo della provincia di Sondrio. In particolare, si ricordano gli studi e proposte elaborate da Alberto Quadrio Curzio sin dal 1989 e proseguite nelle pubblicazioni della serie "Valtellina. Profili di sviluppo"


Tali studi, in sintesi, hanno evidenziato come


"l'avvento delle nuove tecnologie ha posto fine all'antico modo di produzione basato totalmente sull'utilizzo di risorse e di conoscenze esclusivamente interne alle aziende. I soggetti attivi sul territorio - pubblici e privati - devono essere intimamente nodo di un sistema di relazioni che coinvolge tutti."


Dallo statuto di Politec possono essere desunti gli obiettivi del Polo, i tratti distintivi del modello adottato (struttura per il trasferimento tecnologico); i principi-valori della mutualità-cooperazione, sussidiarietà, e identità territoriale; la struttura organizzativa del polo "a gruppo" con separazione delle funzioni per il governo, la gestione immobiliare, finanziaria, e l'offerta dei servizi - pubblici e privati - al mercato; l'adozione della forma giuridica di cooperativa per la società ente di promozione e governo del polo.


Una sintesi dei principi ispiratori del Polo dell'Innovazione sono stati riassunti in un semplice decalogo che richiama gli elementi fondamentali del progetto.


La modalità di azione del Polo dell'Innovazione della Valtellina è riassunta nello schema seguente dove sono evidenziati gli elementi principali dell'intero progetto. 




Si riconoscono nello schema cinque elementi fondamentali, tre di carattere operaivo e due di tipo strutturale.

Al centro i tre livelli su cui si articola l'intero progetto:

a) al livello più alto la funzione di. governo presidiata dalla società Politec

b) ad un livello intermedio le funzioni di raccordo e di comunicazione sia all'interno del progetto sia verso le strutture esterne e gli stakeholder di riferimento territoriale

c) al terzo livello il raccordo con le strutture operative che consistono nelle stesse strutture già operative sul territorio che permettono di sviluppare e svolgere i progetti operativi di Politec.


Mediante la sistematica applicazione di questo modello, il "Sistema Politec" è possibile far svolgere a Politec la sua funzione propria di elemento innovatore ed al tempo stesso evitare un conflitto di "mercato" con le strutture che sono già presenti sul territorio.


Gli ulteriori due elementi sono rappresentati dalle due colonne al lato del modello, da una parte la struttura immobiliare e dall'altra quella finanziaria. La prima è da riferirsi al grande progetto di insediamento. immobiliare che accompagnerà il Piano Integrato di Intervento approvato dal Comune di Sondrio nell'area Ventina. Il secondo sarà un processo di progressivo sostegno alla neoimorenditoria legata alle attività del polo in accordo agli strumenti che il sistema territoriale saprà metter a disposizione. Va in questa direzione la proposta della costituzione di una finanziaria di Valle che possa aiutare nello sviluppo di importanti progetti di innovazione.


il Decalogo di Politec
  • I dieci principi di Politec

    Un decalogo che declina la visione di Politec fornendo il quadro di riferimento per lo svolgimento delle azioni operative

 
 



« GIUGNO 2017 »
L M M G V S D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30